ASPETTI POSITIVI E NEGATIVI DAL LAVORARE INSIEME AD ALTRI

Queste sono le risposte date alle (facoltative) domande:
in pochissime parole (meno che puoi) quali sono gli aspetti maggiormente POSITIVI del lavorare assieme?
e:
in pochissime parole (meno che puoi) quali sono gli aspetti NEGATIVI del lavorare assieme?

Le risposte sono suddivise nei blocchi di "appartenenza" alle diverse classi di soddisfazione del rapporto personale.
Trovi cioe' prima le risposte (positivo e negativo) date da chi sta vivendo un rapporto di lavoro che reputa, nell'ordine:
1 - quasi insopportabile | 2 - un po' faticoso | 3 - puo' andare | 4 - buonino | 5 - e' bello! | 6 - e' stupendo!

Inoltre, le risposte (positivo - negativo ) sono sinottiche: sulla stessa riga orizzontale, cioe', trovi la risposta data dallo stesso professionista; se un singolo ha omesso di indicare gli aspetti negativi o positivi, lo spazio relativo e' in bianco.

Trattandosi di una porzione facoltativa di questionario, le risposte sono in numero inferiore al numero degli intervistati.

il positivo

il negativo  

quasi insopportabile

ci completavamo, io ripresa, lui post-produzione

forse per il pessimo periodo attuale, non ci sopportiamo più

cofrontandosi nascono nuove idee

i rapporti di famiglia (che lavorano con me)

continuo a chiedermelo anch'io!

fotografarsi a vicenda e tanti altri!

un po' faticoso

confronto

ignoranza sulla professionalità altrui

condividere le attivita

faccio tutto io

condividere le esperienzie lavorative

se c'è scarso lavoro si crea una sorta di concorrenza interna

intercambiabilità degli operatori, sostituto per le ferie

ognuno ha le sue idee e guai a metterle in discussione

insegnare il mestiere al figlio penso sia il massimo..

si è quasi sempre in disaccordo. ...ci vuole molta pazienza

l'energia che ci si trasmette l'un l'altro

piccole gelosie sui "diritti di utilizzo" e/o competenze (chi scatta?)

confronto e scambio di idee ed esperienze

alcune persone non sono adatte a lavorare in team

puo' andare

si separano le competenze

a volte c'è sovrapposizione...

condividere i contatti e passarci i lavori se uno è già impegnato

idee diverse sul modo di scattare, postprodurre e gestione prezzi/clienti

maggior produttività,divisione degli impegni

tanti cervelli da mettere insieme,difficile trovare l'armonia di gruppo

scambi opinioni e conoscenze più estese

coordinazione

l'unione delle forze e la divisione dei compiti

tante teste, tante idee

il tempo libero

scendere a compromessi

competenze diverse e maggiore mole di lavoro producibile

valutazioni divergenti, un po' di tempo perso

la condivisione dei problemi e il dover prendere decisioni importanti

pochissime... chiaramente la divisione dei guadagni

rafforzamento della relazione

diverse vedute

un aiuto sul set

non del tutto autonomo

buonino

condivisione

responsabilità

il confronto

non sempre si hanno le stesse idee o atteggiamento nei confronti dei clienti

confronto, scambio di idee ed informazione per migliorarsi

non sempre si riesce ad avere la stessa lunghezza d'onda e quindi si fa più fatica a raggiungere gli obiettivi

la suddivisione delle mansioni: l'intento è quello di far fare a ciascuno quello che gli riesce meglio e che preferisce fare

la parte difficoltosa, solitamente, è la gestione dei tempi. alcuni collaboratori devono essere spronati. alcuni collaboratori vedono la collaborazione più in ottica da "dipendente" ed il loro impegno verso il gruppo è limitato.

ci si dà forza nei rispettivi punti deboli

dover condividere sempre tutto, il che non è sempre facile anche andando d'accordo

aiuto reciproco, condivisione di idee e progetti, fiducia nell'altro

a volte difficoltà nel mettersi d'accordo sulle strategie da adottare e nel prendere decisioni 

aumentare l'offerta

non sempre funziona

avere persone specializzate e quindi ottenere i massimi risultati possibili

che sono quasi tutti free e non vogliono nessun tipo di responsabilita' e l'unica che ci mette la faccia e i soldi sono io

offriamo più servizi

mai un momento per se stessi

gli altri lavorano al posto mio

controllare che lo standard sia alto

fare lavori migliori

caratteri diversi

disione dei compiti ma all'occorrenza scambio dei ruoli

inevitabilmente ci sarà sempre uno che lavora di più dell'altro.

la creatività e l'essere squadra

nessuno

concentrarmi sulla fotografia e non dovermi aggiornare di continuo sui nuovi software.

delegare anche alcuni aspetti creativi.

confronto idee

benefici economici piu' modesti

nei casi in cui serve, si è costantemente operativi

il grosso rischio di mescolare il privato con il lavoro

interazione positiva e confronto di idee.

rischio di urtare la sensibilità dell'altro.

elasticità negli impegni

è bello non dover rendere conto a nessuno

lavorare con varie "menti creative ", è faticoso ma non ci si fossilizza solo nelle proprie idee e posizioni

perdita di tempo se non c'è organizzazione

collaborazione

non capirsi

distribuzione delle competenze

divisione degli utili

vedute diverse

disponibilità

crescita professionale

non è mai tutto merito tuo

creatività, supporto, costi, fiducia, sicurezza della professionalità

portarsi il lavoro a casa

confronto e crescita

in taluni casi mancanza di stimoli

e' bello!

cooperazione/collaborazione

sedimentare gli aspetti negativi

dare servizi specializzati a chi li chiede: sempre il massimo

non tutti i colleghi /parte del team sono corretti

elaborare progetti di qualità più alta perché si uniscono esperienze e competenze

gli individualismi

progetti comuni

non stacchi mai

il confronto e le varie competenze arricchiscono l'offerta professionale.

nessuno

interscambio di esperienze e confronto nelle proposizioni

diversità caratteriali (ma può anche essere un aspetto positivo)

punti di vista differenti, competenze differenti, rapporto umano

accettare le differenze arricchisce ma porta ad inevitabili compromessi: accettarli e capirli non è sempre facile

condivisione delle esperienze, formazione e facile gestione del lavoro

quando non c'é lavoro, é un problema trovare i soldi per pagare il dipendente

completezza del servizio

oggi i costi

potere delegare alcuni progetti/favorire crescita collaboratori

...sociale, spesso "i nuovi" sembrano accontentarsi

dare un miglior servizio

coordinarsi sulle location

posso realizzare e seguire meglio i lavori a mi più adatti

nessuno

due cervelli sviluppano il doppio di sinapsi ;)

si devono combinare i tempi e gli impegni di tutti

ci si da supporto psicologico, ci si da forza a vicenda, le abilità e competenza che non ha una probabilmente le ha l'altra. si può essere in due posti contemporaneamente! può essere un "più" per il cliente trovarsi di fronte un team piuttosto che un singolo. si possono condividere le spese.

avendo entrambe lo stesso ruolo, si divide tutto, anche le briciole! questo perché il cliente non paga per due professionisti. ci sono delle volte in cui, dovendo gestirsi in due, anziché risparmiar tempo se ne perde. e a volte, bisogna pure saper supportare ma anche sopportare l'altro!

sentire il gruppo

delegare..........

maggiori punti di vista, fisici e mentali...

non mai semplice trovare collaboratori affidabili

condividere esperienza, idee, emozioni

contrasti

rapporto collaudato

rapporto personale

la possibilità di confrontare giudizi e pregiudizi

il cercare di imporsi a volte

sinergia, affinità d'intenti

non si stacca mai

diversi punti di vista

mettere insieme diverse abitudini lavorative

aver confermata fiducia tra noi e rispetto. spirito di collaborazione alle stelle. sintonia nelle scelte...

troppe ore, giorni, anni a contatto stretto. rischio che i problemi della coppia passino nell'attività

tranquillità. c'è sempre un backup per ogni scatto che non dovesse essere perfetto.

il senso critico ed estetico diverge.

la sinergia è sempre vincente

a volte si creano aspettative non volute

divisione oneri, supporto

compromessi

professionalità e garanzia

gestione del carattere

confronto

spartizione lavori

intercambiabilità, complementarietà, coprirsi le spalle

a volte è pesante sopportarsi!

sinergia

logistica

più piacevole, scambio competenze, confronto, qualcuno sempre in studio

a volte non c'è niente da fare...

si impara sempre qualcosa!

sincronia nei tempi e negli obiettivi

la conoscenza tra noi 2

 

nuove possibilità di lavoro, in campi difficili da penetrare se non strutturati

differenti velocità di esecuzione e differenze caratteriali

scambio di idee

possibili incomprensioni

diminuire i rischi e lavorare meglio e più velocemente

bisogna adattarsi ad un ritmo comune

condivisione, due punti di vista, collaborazione

talvolta due punti di vista portano a due posizioni diverse

possibilità di prendere più clienti, suddivisione compiti, maggiore stimolo

nessuno

qualità nel prodotto finale

dividere il ricavato

ci si capisce al volo, c'è fiducia completa

quando non si è allo stesso livello di esperienza professionale, a volte le "disavventure" di uno si ripercuotono sul lavoro dell'altro

collaborazione, ottimizzazione dei tempi e dei risultati, serenità

gestione e programmazione, far capire quale risultato si vuole ottenere, punto di vista

maggior confronto quindi più creatività e capacità di analisi

motivazioni diverse

fare al meglio più cose

i compromessi

confronto,

non sempre la sintonia è perfetta

confrontarsi

nessuno

il confronto tra menti diverse

il conflitto

due visioni dello stesso lavoro sono meglio di una

è spesso più difficile che non lavorare da soli

creativita' dei due mondi, uomo e donna

nulla

aiuto reciproco

a volte il condividere decisioni

per offrire una gamma di servizi completa

far convergere differenti opinioni

aiuto reciproco

difficoltà a volte a trovare un compromesso

non avere bisogno di assistenti, dividere le responsabilità ed il lavoro.

prendere le decisioni

intesa e serietà

vogliono meno responsabilità possibili

idee diverse, competenze complementari

tempo per allineare tutti

poter affrontare iniziative che da solo non puoi gestire

capita spesso che ti accolli il lavoro degli altri

condivisione del tempo in comune sia lavorativo che feriale

differenti opinioni tecniche e creative

2 teste 1 passione

si e stanchi entrambi

crescita personale e professionale

non ne ho trovati

complementarità

comunicazione difficoltosa a causa delle diverse sensibilità

suddivisione dell'approfondimento dei settori

nel mio caso non ne ho!

salvataggio dei giovani

divisione di una torta inesistente

confronto delle idee, supportarsi a vicenda, divisione del carico di lavoro

non sempre si può fare ciò che si vuole

vedere il problema da fronti diversi

nessuno

rapporto umano e nuove fonti di guadagno

in questo momento non ne vedo

scambio di idee e di opinioni sulle scelte fatte o da fare

per ora, fatturato a parte, nessuno

condividere

coordinarsi

idee in movimento

condizionamento

condivisione dell'esperienza

per il momento non ci sono aspetti negativi

riuscire a trovare sempre un accordo

nessuno

sostegno, scambio di competenze, dove non arriva uno arriva l'altra, almeno uno dei due risulta simpatico

a volte è più difficile gestire lo stress

sostegno

si rischia di portare il lavoro a casa

ci si sostiene e la differenza dei punti di vista e' arricchente

competizione e non esatta definizione dei ruoli

interscambio cultura e tecnica

decidersi su che idee realizzare

sinergia

rigidità

posso offrire una gamma più ampia di servizi

non posso essere completamente autonomo, se il partner non può o non riesce non possiamo esser intercambiabili nei ruoli

complementari

scontro su idee

posso gestire anche più servizi nella stessa giornata (soprattutto matrimoni)

il nome della mia ditta è legato al mio cognome, non sempre è facile far "digerire" al cliente che chi realmente scatterà le foto non è il sottoscritto

cooperazione

sovrapposizione

capirsi al volo

i tempi

professionalità

dividere il guadagno

affidabilità

nessuno

per me vale il concetto che più teste sono meglio di una!

a volte bisogna mediare oltre che con il cliente anche con "le altre teste"...

fiducia reciproco scambio

disponibilità limitata

ampliamento delle competenze

difficoltà organizzative

finalità d'intenti, economicità, lavoro fluido

tensione

collaboratività

stress per contatti

esperienze e sinergie da menti diverse non possono che accrescere il lavoro di tutti.

che il leader a volte deve proprio fare il leader!

reciproca convenienza

differenti possibilità economiche

dividersi le competenze per fare ciò che ad ognuno piace o viene meglio

superare le pigrizie personali e trascinare per mano i meno autonomi

si crea una sintonia e si lavora professionalmente e in squadra.

onestamente non penso che ce ne siano.

e' stupendo!

il confronto continuo su idee e creatività

il dover dividere i ricavi!

niente intermediari, possibilita' di migliorare il lavoro a vicenda, ci conosciamo alla perfezione

a volte e' difficile "staccare"

il risultato è molto più della somma delle parti

 

due teste creano meglio di una, quattro occhi notano più difetti di due e si compensano

economicamente è tutto da dividere...e già è dura da soli.

l'obiettivo comune

 

suddivisione del carico di lavoro, condivisione di idee e ottimizzazione dei risultati

nessuno

più idee, maggiore produttività, confronto, "autocombustione", il tempo vola...

non ne vedo

efficienza; sostegno reciproco; unione delle competenze

difficoltà nel trovare un'identità; non sempre gli obiettivi a lungo termine combaciano

più lavoro e divertimento

maggiori uscite nel breve termine ma possibilità' di prendere altri lavori nel lungo termine

l'unione fa la forza

a volte organizzarsi è difficile, entrambi siamo molto impegnati e a volte si fa fatica

darsi coraggio a vicenda e soprattutto riuscire (con professionalità) a coprire più settori di mercato

diminuisce la libertà di far ciò che si vuole in qualsiasi momento. :)))

collaborazione per condivisione fatica mentale e fisica!!!

per me affidare a qualcuno qualcosa che e' sempre stata mia!

simbiosi

nessuno

creatività condivisa

nessuno

fiducia reciproca, saper di potere demandare in assoluto relax

portare a casa discussioni...

visioni e sensibilità differenti (maschile e femminile)

nessuno

migliorare il risultato quantitativamente e qualitativamente

non ne vedo

nuovi stimoli creativi... la spinta a fare sempre meglio

contributi e tasse

complementarietà, assistenza, amicizia, apprendimento

direzione lavori

affiatamento e amore per il nostro lavoro

nessuno

suddivisione per "affinità" dei vari compiti, diversi stili fotografici

la condivisione di alcune attrezzature, non sempre disponibili ad entrambi

l'intesa raggiunta

differenza di età

sinergia, confronto su idee e rapporti con clienti, suddivisione del lavoro in aree di competenza

con più teste non è sempre facile ritrovarsi su tutto, può capitare di avere divergenze...ma con un po' di pazienza penso si possa andare avanti! ;)

il lavoro di squadra ti permette di ottimizzare bene i tempi e il modo di lavorare

aumentano i costi

condividere gioie e dolori

dover dividere anche i compensi...

coordinamento, divisione di ruoli e competenza, supporto e stimolo

il confronto e' più limitato

di avere due teste che pensano diversamente e capire quale è la migliore in un determinato caso

capire qual è la scelta giusta in un determinato caso

molte specializzazioni, molti contatti con clienti potenziali, molta pubblicità, molte idee da condividere

a volte è complicato mettere d'accordo tutte le teste.

crescere

non crescere

confronto

in pochi ci credono

ognuno impara sempre qualcosa di nuovo

spesso ci sono differenti idee di realizzazione dovute ai gusti personali molto differenti

scambio continuo di idee, disponibilita' lavorativa maggiore, diverse competenze specifiche.

troppe teste insieme, diversità di opinioni

colma i miei limiti

riscontro i miei limiti

ci completiamo

a volte ci scanniamo

scambio di punti di vista e poter delegare

costi maggiorati di produzione

che si trova sempre una soluzione positiva ai problemi in campo professionale!

che non c'é solo la vita professionale, ma anche privata, sopratutto familiare!

stimolo creativo al miglioramento, suddivisione dei compiti, possibilità di portare avanti diversi aspetti e progetti in contemporanea, suddivisione del peso decisionale

a volte è difficile "sopportarsi", ma fino ad ora, non ho riscontrato aspetti negativi particolari"

ci si completa a vicenda

costo

 

 


(come chiedere l'ammissione all'Associazione)