Prontuario di consuetudini, prestazioni, diritti e tariffe
nelle produzioni video


Nota indispensabile al prontuario

Questo prontuario ha lo scopo di GUIDARE alla stesura di un proprio personale elenco delle prestazioni ed un proprio specifico listino prezzi.
Una prima parte del documento suggerisce una prima classificazione delle prestazioni, suddividendole per genere. In queste porzioni (a; b; c;) non si riportano indicazioni tariffarie, mentre si suggerisce come suddividere la descrizione delle tipologie di prestazioni o di voci di costo.
L'ultima porzione (d;) del documento raccoglie invece alcune indicazioni di range tariffari, in nessun modo obbligatori 

Con il termine "produzione video" e' possibile riferirsi ad una varieta' eccezionalmente ampia di casistiche, che sottendono l'impiego di competenze, abilita', conoscenze, attrezzature e risorse enormemente differenti fra loro.

Una prima - basilare - discriminante deriva dalla distinzione fra:
1) Il caso di realizzazioni video poste in essere dal singolo professionista (o professionista affiancato da uno o due assistenti - collaboratori), che pone a disposizione dal cliente le sue personali capacita' interpretative ed esecutive, per la realizzazioni di clip, documentari, riprese video, animazioni, filmati cine, presentazioni, cortometraggi od anche piccole produzioni.
2)
il caso di una produzione video messa in atto da un'equipe - una squadra - che lavora ad un progetto articolato (ed e' l'ipotesi che si verifica nel caso di produzioni vere e proprie);

E' quindi indispensabile definire in primo luogo a quale casistica ci stia riferendo.
Infatti, mentre ipotizzando un pool esecutivo concentrato sul singolo professionista (od un paio di persone) Ŕ possibile descrivere anche ipotesi indicative di forfaittizzazione dei costi dei servizi, quando si descrive il servizio offerto da una troupe o comunque una squadra integrata di professionisti, l'unico modo operativamente accettabile di stimare costi, tempi e modalita' di esecuzione e' quello di realizzare un preventivo dettagliato.

Questa riassuntiva analisi delle prestazioni correlate al video va quindi considerata suddivisa in tre sezioni, necessariamente separate ed autonome, seguite da un'appendice dedicata agli esempi tariffari:

a) Classificazione delle prestazioni offerte da singolo professionista (o professionista piu' assistente / collaboratore)
b) Classificazione delle produzioni coordinate che coinvolgano troupe di diversi professionisti e operatori.
c) Classificazione dei diritti d'utilizzo

d) Esempi di tariffe professionali di riferimento

Nella prima sezione (a - Prestazioni offerte da singolo professionista) si ipotizzano ingaggi sia a tempo che a corpo (forfait), descrivendo nell'appendice d) alcune ipotesi di orientamento tariffario. Ogni singolo professionista ed operatore associato ha ovviamente piena liberta' di fissare tariffe e modi operativi, basandosi sulle proprie caratteristiche ed esigenze; le indicazioni riportate sono unicamente segnalate come strumento di prima analisi.

Nella seconda sezione (b - Prestazioni e produzioni coordinate con piu' professionisti) si segnalano le voci che possono comporre il preventivo di produzione, per aiutare ad una completa analisi estimativa dei costi. In questi casi non e' possibile - nemmeno a livello di indicazione - ipotizzare dei fee forfaittari.

Nella terza sezione (c - Classificazione dei diritti d'utilizzo) si propone una "griglia" di descrizione delle destinazioni d'uso che possono essere concesse in relazione all'impiego dei filmati realizzati con le modalitÓ descritte nelle sezioni a) e b).
Va rilevato che e' facolta' del professionista (o struttura) optare per un compenso complessivo che incorporti tanto il compenso di produzione (a e b) quanto i diritti di utilizzo (c); oppure, di procedere ad una separata descrizione per la parte di produzione (a e b) e quella, successiva e distinta, di cessione dei diritti d'uso.
Tali diritti vengono considerati anche in forma autonoma dato che, ad esempio, potrebbero essere ceduti in tempi differenti allo stesso cliente, oppure potrebbero essere separatamente negoziati con un utilizzatore che non commissiona la produzione, ma ne acquista solo un diritto d'uso.

Infine, una quarta sezione / appendice (d - Esempi di tariffe professionali di riferimento) riporta alcune ipotesi di range tariffari riferibili ai fees professionali o ai forfait riferiti alle casistiche specifiche. Si sottolinea non solo la possibilita', ma la vera e propria necessita' che i prezzi vengano definiti dal singolo operatore (o struttura) non sulla base di indicazioni di massima come quelle del presente Prontuario, ma sulla scorta delle personali valutazioni e valutazioni organizzative e imprenditoriali.

Per TUTTE le voci tariffarie legate alla prestazione si indicano tre livelli di compenso:
*) livello 1 (tariffa riferibile a operatore junior o assistenti dotati di autonomia)
**) livello 2 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con buona esperienza e capacita')
***) livello 3 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con eccellente esperienza e capacita', e/o per prestazioni ad alto contenuto autoriale)

torna alla pagina iniziale per Videoperatori

gia' Socio? chiedi l'inserimento nel Gruppo di Lavoro

videoperatore professionista, non Socio? Puoi chiedere l'ammissione


a) Prestazioni offerte da singolo professionista
(o professionista affiancato da uno o due assistenti / collaboratori)

b) Prestazioni e produzioni coordinate che coinvolgano troupe

c) Classificazione della cessione dei diritti di utilizzo
c-a) Cessione per usi personali
c-b) Cessione diritti d'uso commerciali
c-c) Cessione diritti d'uso tv - broadcasting

d) Esempi di tariffe professionali di riferimento


a) Prestazioni offerte da singolo professionista

Si ipotizzano ingaggi sia a tempo che a corpo (forfait), descrivendo alcune ipotesi di orientamento tariffario. Ogni singolo professionista ed operatore associato ha ovviamente piena liberta' di fissare tariffe e modi operativi, basandosi sulle proprie caratteristiche ed esigenze; le indicazioni riportate alla sezione d) sono unicamente segnalate come strumento di prima analisi.
Si indica la possibilita' di indicare costi orientativi (orari e a giornata) in forma distinta (cioe' distinguendo le diverse operazioni), oppure forfaittaria (cioe' a tariffazione omogenea, per l'insieme dei compiti).

Per TUTTE le voci tariffarie legate alla prestazione si indicano tre livelli di compenso:
*) livello 1 (tariffa riferibile a operatore junior o assistenti dotati di autonomia)
**) livello 2 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con buona esperienza e capacita')
***) livello 3 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con eccellente esperienza e capacita', e/o per prestazioni ad alto contenuto autoriale)

a.1 - Tariffazione giornaliera distinta sulla tipologia della prestazione
a.1.1 Ideazione, preproduzione, storyboard, ppm
a.1.2 Esecuzione delle riprese (operatore con videocamera - girato)
a.1.3 Realizzazione del montaggio
a.1.4 Cura e realizzazione della colonna sonora

a.2 - Tariffazione forfaittaria
a.2.1 Forfait giornaliero (qualsiasi lavorazione)
a.2.2 Forfait a minutaggio del montato finale (10" - 30" - 90" - 3 minuti - 5 minuti - 10 minuti)
a.2.3 Forfait a produzione (indicazione di forfait globale per la produzione, solo su richiesta di preventivo)
a.2.4 Forfait per "pacchetti" di produzione predefiniti (ad esempio: video di matrimonio - presentazione albergo - showreel personale - presentazione azienda - manifestazione sportiva - eccetera)

Nota: La tariffa oraria o la tariffa per mezza giornata non vengono solitamente mai considerate (fatta eccezione per prestazioni realmente basilari, e comunque solo di "livello 1").
L'ordine di grandezza di tale - sconsigliabile - tariffazione e':
Mezza giornata (livello 1) = 70% della tariffa giornaliera
Tariffa oraria (livello 1) = 25% della tariffa giornaliera

a.3 - Tariffazioni specifiche (giornaliere, a minutaggio, a "pacchetto")
a.3.1 Video di animazione digitale (produzioni in grafica digitale)
a.3.2 Timelapse (con distinzione fra timelapse di eventi autonomi e timelapse di scene costruite ed animate dall'operatore).
a.3.3 Riprese aeree


b) Prestazioni e produzioni coordinate che coinvolgano troupes

A differenza dell'ipotesi contemplata nella sezione a) (singoli professionisti, o professionista con assistente/i), quando la produzione video e' piu' complessa e richiede l'intervento di piu' professionisti, NON e' ipotizzabile alcuna soluzione di forfait.
L'unica strada adottabile per la valutazione del costo di produzione, quindi, e' quella di stilare un preventivo dettagliato, che ogni struttura di produzione struttura secondo le sue caratteristiche.
Si indicano - con funzione di traccia di suggerimento - alcune voci di fee professionale e di costi correlati che possono rientrare nella costruzione del preventivo:

b.1 Compensi per figura professionale (semplificato)

b.1.1 Regista
b.1.2 Direttore fotografia
b.1.3 Sceneggiatore
b.1.4 Operatore
b.1.5 Assistente operatore
b.1.6 Fonico
b.1.7 Elettricista - Datore luci
b.1.8 Macchinista
b.1.9 Direttore di produzione
b.1.10 Producer
b.1.11 Montatore
b.1.12 Postproduttore grafico
b.1.13 Fotografo (di scena)
b.1.14 Stylist
b.1.15 Trucco e parrucco
b.1.16 Sarta
b.1.17 Runner - Autista
b.1.18 Scenografo
b.1.19 Segretaria di produzione

b.2 Voci di costo di produzione da preventivare

b.2.1 Location (noleggio, permessi, vigilanza, rete elettrica, ecc)
b.2.2 Teatro di posa (noleggi, consumi, assistenza, vigilanza, adeguamenti, eccetera)
b.2.3 Scenografie (costruzioni, noleggi, accessori, modellini, effetti, ecc)
b.2.4 Mezzi tecnici (macchine da presa, elettico, luci, steady, gruppi el., macchine effetti, mixer, registratori, carrelli, eccetera)
b.2.5 Pellicola e materiali di consumo
b.2.5 Trasporti
b.2.6 Cast (attori e assistenti, agenzia, ecc)
b.2.7 Vitto, alloggio, sistemazione logistica, ecc

b.3 Voci di costo di postproduzione da preventivare

b.3.1 Laboratorio (sviluppo, stampa, copie, ecc)
b.3.2 Montaggio (on line ed off line) 
b.3.3 Audio (doppiaggio, sincronizzazione, musiche, diritti, ecc)

b.4 Altre voci di costo (Oneri sociali, Enpals, Siae, diritti di agenzie, assicurazioni, ecc)


1971

c) Classificazione dei diritti d'uso

E' facolta' e scelta del professionista (o struttura) optare per un importo complessivo che incorpori tanto il compenso di produzione (a e b) quanto i diritti di utilizzo (c); oppure, di procedere ad una separata descrizione per la parte di produzione (a e b) e quella, successiva e distinta, di cessione dei diritti d'uso.
Tali diritti (sezione c) vengono considerati anche in forma autonoma dato che, ad esempio, potrebbero essere ceduti in tempi differenti allo stesso cliente, oppure potrebbero essere separatamente negoziati con un utilizzatore che non commissiona la produzione, ma ne acquista solo un diritto d'uso.

c-a Usi personali

c-a.1 Matrimonio (diffusione fra parenti e conoscenti, no utilizzi commerciali, diffusione sia off-line che on-line)
c-a.2 Curriculum video personale (solo autopromozione diretta, no di aziende, no se tramite agenzia, no se partito politico o elezioni)
c-a.3 Book aspirante modello/a (autopromozione, no tramite agenzia)

c-b Usi commerciali - promozionali

c-b.1 Diffusione per professionista (ad esempio modelli con agenzia, politici, ecc)
c-b.1.1 per professionista, uso privato e interno (senza pubblicazione al di fuori del proprio ambito personale)
c-b.1.2 per professionista, utilizzo off-line punto vendita, locale, fiera
c-b.1.3 per professionista, diffusione promo broadcast locale
c-b.1.4 per professionista, diffusione promo broadcast e tv nazionale
c-b.1.5 per professionista, uso per web (solo web)
c-b.1.6 per professionista, broadcast, tv e web
c-b.1.7 per professionista, tutti i media

c-b.2 Diffusione per azienda (medio piccole dimensioni)
c-b.2.1 per azienda, medio piccola, uso interno (senza pubblicazione al di fuori del proprio ambito aziendale)
c-b.2.2 per azienda, medio-piccola, utilizzo off-line punto vendita, locale, fiera
c-b.2.3 per azienda, medio-piccola, diffusione promo broadcast locale
c-b.2.4 per azienda, medio-piccola, diffusione promo broadcast e tv nazionale
c-b.2.5 per azienda, medio-piccola, uso per web (solo web)
c-b.2.6 per azienda, medio-piccola, broadcast, tv e web
c-b.2.7 per azienda, medio-piccola, tutti i media

c-b.3 Diffusione per azienda (grandi dimensioni)
c-b.3.1 per azienda, grandi dimensioni, uso interno (senza pubblicazione al di fuori del proprio ambito aziendale)
c-b.3.2 per azienda, grandi dimensioni, utilizzo off-line punto vendita, locale, fiera
c-b.3.3 per azienda, grandi dimensioni, diffusione promo broadcast locale
c-b.3.4 per azienda, grandi dimensioni, diffusione promo broadcast e tv nazionale
c-b.3.5 per azienda, grandi dimensioni, uso per web (solo web)
c-b.3.6 per azienda, grandi dimensioni, broadcast, tv e web
c-b.3.7 per azienda, grandi dimensioni, tutti i media

 

c-c TV - broadcasting

c-c.1 Emittenza locale

c-c.1.1 Utilizzi in palinsesto (documentari, contenitori di costume)

c-c.1.1.1 Passaggio singolo
c-c.1.2.1 Cessione diritti forfaittari non in esclusiva (30 giorni - 3 mesi - 1 anno - senza limiti)
c-c.1.3.1 Cessione diritti forfaittari in esclusiva (30 giorni - 3 mesi - 1 anno - senza limiti)

c-c.1.2 Utilizzi in notiziari (passaggio di notizie all'interno di telegiornali o notiziari simili)

c-c.1.2.1 Passaggio singolo
c-c.1.2.2 Cessione diritti forfaittari non in esclusiva (7 giorni - 15 giorni - 30 giorni - 3 mesi - senza limiti)
c-c.1.2.3 Cessione diritti forfaittari in esclusiva (7 giorni - 15 giorni - 30 giorni - 3 mesi - senza limiti)

c-c.1.3 Passaggi pubblicitari (preferire la suddivisione al punto c-b)

c-c.1.3.1 Passaggio singolo
c-c.1.3.2 Forfait 1 mese
c-c.1.3.3 Forfait 3 mesi

c-c.2 Emittenza Nazionale

c-c.2.1 Utilizzi in palinsesto (documentari, contenitori di costume)

c-c.2.1.1 Passaggio singolo
c-c.2.2.1 Cessione diritti forfaittari non in esclusiva
c-c.2.3.1 Cessione diritti forfaittari in esclusiva

c-c.2.2 Utilizzi in notiziari (passaggio di notizie all'interno di telegiornali o notiziari simili)

c-c.2.2.1 Passaggio singolo
c-c.2.2.2 Cessione diritti forfaittari non in esclusiva
c-c.2.2.3 Cessione diritti forfaittari in esclusiva

c-c.2.3 Passaggi pubblicitari (preferire la suddivisione al punto c-b)

c-c.2.3.1 Passaggio singolo
c-c.2.3.2 Forfait 1 mese
c-c.2.3.3 Forfait 3 mesi

 

torna alla pagina iniziale per Videoperatori

gia' Socio? chiedi l'inserimento nel Gruppo di Lavoro

videoperatore professionista, non Socio? Puoi chiedere l'ammissione

 


d) Esempi di tariffe professionali di riferimento
prestazioni video ed accessorie

Nota importante: TUTTE le tracce tariffarie qui riassunte sono basate su rilevamenti periodici di mercato, e sono da intendere puramente come elementi orientativi. In NESSUN caso il Socio dell'Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual (sezione video) e' tenuto ad adeguarsi a tali tariffe, essendo ogni singolo professionista libero di adottare la tariffa che, sulla base delle proprie personali valutazioni ed esigenze, ritiene piu' adatta.

Si segnala, inoltre, che i rilevamenti di mercato che portano all'individuazione di tali tariffe sono riferiti a professionisti operatori video autonomi, e quindi riferibili alle prestazioni del singolo professionista (o alle singole prestazioni individuabili all'interno di produzioni piu' complesse).
Il presente prontuario non e' direttamente utilizzabile alle stime di costo preventivabili in caso di produzioni complesse, che implichino il coinvolgimento di un gruppo o di una troupe.

E' facolta' e scelta del professionista (o struttura) optare per un importo complessivo che incorpori tanto il compenso di produzione (a e b) quanto i diritti di utilizzo (c); oppure, di procedere ad una separata descrizione per la parte di produzione (a e b) e quella, successiva e distinta, di cessione dei diritti d'uso.
Tali diritti (sezione c) vengono considerati anche in forma autonoma dato che, ad esempio, potrebbero essere ceduti in tempi differenti allo stesso cliente, oppure potrebbero essere separatamente negoziati con un utilizzatore che non commissiona la produzione, ma ne acquista solo un diritto d'uso.


Tariffa generica giornaliera operatore professionista

Per TUTTE le voci tariffarie legate alla prestazione si indicano tre livelli di compenso:
*) livello 1 (tariffa riferibile a operatore junior o assistenti dotati di autonomia)
**) livello 2 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con buona esperienza e capacita')
***) livello 3 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con eccellente esperienza e capacita', e/o per prestazioni ad alto contenuto autoriale)

compiti di preproduzione livello 1 livello 2 livello 3
120 - 150 200 - 400 400 - 700

 

ripresa - videoperatore "nudo" livello 1 livello 2 livello 3
(senza attrezzatura) 100 - 150 200 - 300 350 - 600

 

ripresa - videoperatore livello 1 livello 2 livello 3
(con propria attrezzatura di ripresa) 150 - 250 250 - 500 500 - 850

 

compiti di montaggio livello 1 livello 2 livello 3
(senza eventuale noleggio struttura) 150 - 250 250 - 500 450 - 700

 

compiti di sonorizzazione livello 1 livello 2 livello 3
(postproduzione della colonna sonora) 150 - 250 250 - 500 450 - 700

 

compiti di regia - regista livello 1 livello 2 livello 3
(supervisione creativa, concettuale, tecnica, sull'intera produzione) 250 - 600 400 - 750 1000 - 3000 (open)

 

direttore della fotografia livello 1 livello 2 livello 3
(supervisione realizzazione delle riprese e luci) 200 - 500 350 - 700 700 - 2000 

 

macchinista - elettricista - tecnico livello 1 livello 2 livello 3
(operatore di macchina senza autonomia creativa - elettricista - datore luci - tecnico audio o altro) 80 - 200 120 - 300 250 - 450

 


Forfait per produzione (3 - 10 minuti)

ATTENZIONE - NOTA INDISPENSABILE: come e' evidente, utilizzando un minimo di onesta' intellettuale, e' per certi versi impossibile indicare dei forfait basati sulla durata di un filmato, dato che gli elementi che compongono una "durata" sono fra loro enormemente differenti, e che - come e' evidente - non ha alcun senso la valutazione "un tanto al chilo" di un prodotto complesso come la realizzazione di un filmato.
"Tre minuti" possono essere assemblati con poche riprese, un montaggio automatico ed una colonna sonora sincronizzata da un software ad hoc, ed il tempo di produzione di un filmato di questo genere e', letteralmente, di 15 - 20 minuti totali.
Oppure, puo' essere frutto di un'analisi accurata e di un vero lavoro preparatorio delle riprese, un girato complesso, un montaggio finalizzato al messaggio da trasmettere, una sonorizzazione curata, e invece di 15 minuti possono occorrere 15 ore, o 15 giorni di lavoro, sempre per ottenere un "tre minuti" di filmato.
Quindi: l'indicazione di un range tariffario per simili forfait indica l'unica cosa che puo' essere sensatamente indicata: l'importo che ci si puo' attendere per realizzare un filmato mediamente curato con attenzione professionale, e realizzato da un singolo professionista.
I costi possono essere inferiori (se il prodotto e' realizzato con cura, dedizione e mezzi "amatoriali"), od enormemente superiori (decine di volte tanto, o adddirittura per nulla paragonabili) per filmati realizzati con il concorso di autorialita', mezzi, cura e concorso di diversi professionisti, come Ŕ normale che sia affidandosi ai professionisti al top, ed alle case di produzione.

Per TUTTE le voci tariffarie legate alla prestazione si indicano tre livelli di compenso:
*) livello 1 (tariffa riferibile a operatore junior o assistenti dotati di autonomia)
**) livello 2 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con buona esperienza e capacita')
***) livello 3 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con eccellente esperienza e capacita', e/o per prestazioni ad alto contenuto autoriale)

forfait video 3 minuti - uso privato livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra) 150 - 250 200 - 500 500 - 2.000

 

forfait video 10 minuti - uso privato livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra) 250 - 500 450 - 1.000 1.000 - 3.500

 

forfait video 3 minuti - uso commerciale livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra) 300 - 600 550 - 1.500 1.500 - 9.000

 

forfait video 10 minuti - uso commerciale livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra) 450 - 1.000 900 - 2.000 2.000 - 13.500

 


Forfait orientativo per presentazione aziendale

forfait video presentazione aziendale livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra)
forfait orientativo per presentazione aziendale di 5 - 10 minuti - comprensivo ideazione e/o cura storyboard - diritti di utilizzo per web e canali promozionali consueti 
450 - 1.200 950 - 2.000 2.200 - 15.000

 


Forfait per realizzazione video di matrimonio (e cerimonie assimilabili)

ATTENZIONE - NOTA INDISPENSABILE: come e' evidente e' per certi versi impossibile indicare dei forfait su una tipologia di filmato, dato che gli elementi che compongono un video di matrimonio sono fra loro enormemente differenti, e che - come e' evidente - non ha alcun senso la valutazione "un tanto al chilo" di un prodotto complesso come la realizzazione di un filmato che documenti una cerimonia di matrimonio, o simile.
Un servizio di questo genere puo' durare 40-60 minuti, ed essere una semplice sintesi di un abbontante "girato", ma montato e musicato in modo banale; oppure puo' durare tre minuti, ed essere creativamente eccellente e tecnicamente raffinato come uno spot pubblicitario o un cortometraggio d'autore. Il lavoro e le competenze necessari possono essere enormemente differenti, e non esiste relazione diretta fra durata e qualita'.
Quindi: l'indicazione di un range tariffario per simili forfait indica l'unica cosa che puo' essere sensatamente indicata: l'importo che ci si puo' attendere per realizzare un filmato mediamente curato con attenzione professionale, e realizzato da un singolo professionista.
I costi possono essere inferiori (se il prodotto e' realizzato con dedizione e mezzi "amatoriali"), od enormemente superiori (decine di volte tanto, o adddirittura per nulla paragonabili) per filmati realizzati con il concorso di autorialita', mezzi, cura e concorso di diversi professionisti, come e' normale che sia affidandosi ai professionisti al top.

Per TUTTE le voci tariffarie legate alla prestazione si indicano tre livelli di compenso:
*) livello 1 (tariffa riferibile a operatore junior o assistenti dotati di autonomia)
**) livello 2 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con buona esperienza e capacita')
***) livello 3 (tariffa media riferibile ad operatore professionista con eccellente esperienza e capacita', e/o per prestazioni ad alto contenuto autoriale)

forfait video matrimonio - semplice  livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra)
forfait orientativo finale per servizio video di matrimonio semplice, postproduzione standard
450 - 700 600 - 1.300 1.200 - 2.500

 

forfait video matrimonio - accurato  livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra)
forfait orientativo per servizio video completo di matrimonio, produzione e postproduzione accurata, montato e musicato e/o doppiato
600 - 800 800 - 2.000 1.500 - 4.000

 


Forfait per realizzazione showreel per modella / modello

ATTENZIONE - NOTA INDISPENSABILE: anche nel caso della realizzazione di showreel, l'indicazione di costi a forfait non puo' essere in alcun modo vista come esaustiva, dato che gli elementi che determinano l'efficacia di tali servizi sono fra loro enormemente differenti, e che - come e' evidente - non ha alcun senso la valutazione "un tanto al chilo" di un prodotto complesso come la realizzazione di un filmato promozionale di un modello/a.
Quindi: l'indicazione di un range tariffario per simili forfait indica l'unica cosa che puo' essere sensatamente indicata: l'importo che ci si puo' attendere per realizzare un filmato mediamente curato con attenzione professionale, e realizzato da un singolo professionista.
I costi possono essere anche inferiori (se il prodotto e' realizzato con dedizione e mezzi "amatoriali"), od enormemente superiori (decine di volte tanto, o adddirittura per nulla paragonabili) per filmati realizzati con il concorso di autorialita', mezzi, cura e concorso di diversi professionisti, come e' normale che sia affidandosi ai professionisti al top o comunque organizzati in un gruppo di produzione.

forfait showreel modella / o  - circa 3 minuti livello 1 livello 2 livello 3
(vedi la "Nota indispensabile" riportata sopra)
forfait orientativo per showreel di 3 minuti per modella/o, montato e finito
150 - 250 250 - 600 700 - 1.500

 


Diritti di utilizzo video

ATTENZIONE - NOTA INDISPENSABILE: i diritti di utilizzo rappresentano una componente A SE STANTE rispetto ai costi di realizzazione del video.
L'autore / realizzatore del filmato decide (n fase di preventivo, o contrattuale, o di cessione) con quali modalita' ed a quali costi vengono ceduti all'utilizzatore rali diritti.
Filmati realizzati su commissione.
Se il filmato e' stato realizzato su commissione - cioe' con un cliente che ne ha commissionato e pagato la realizzazione - il forfait o il preventivo iniziale deve prevedere (a corpo, o come voce a se' stante) l'indicazione esplicita di quale/i destinazione/i d'uso vengono cedute con quello specifico accordo.
Come gia' accennato, e' facolta' e scelta del professionista (o struttura) optare per un importo complessivo che incorpori tanto il compenso di produzione (a e b) quanto i diritti di utilizzo (c); oppure, di procedere ad una separata descrizione per la parte di produzione (a e b) e quella, successiva e distinta, di cessione dei diritti d'uso.
E' frequente (ma assolutamente non obbligatorio) che le produzioni minori (filmati  per privati o piccoli professionisti) siano concepite per essere vendute prevedendo fin da subito una cessione di diritti d'uso estesa ai normali impieghi diffusivi connaturati al tipo di filmato.
Nel caso delle produzioni redaizonali (notizie, documentari, eccetera), delle produzioni pubblicitarie / commerciali ed, in genere, di tutte le produzioni piu' complesse, i diritti di utilizzo vanno invece sempre specificatamente pattuiti, ed il costo degli stessi varia sensibilmente in funzione delle destinazioni d'uso previste.
Filmati NON realizzati su commissione.
Nel caso dei filmati non realizzati su esplicita commissione, ma ceduti in diritto d'uso dal proprietario dei diritti ad un utilizzatore, ovviamente il costo e' direttamente collegato alla destinazione d'uso definita.
La cessione dell'uso di filmati gia' esistente (footage - filmati d'archivio - estensione uso di produzioni gia' esistenti) puo' essere di due generi:
RF - royalty free: in questo caso il filmato viene ceduto in diritto di utilizzo senza limiti ne' di tempo ne' di destinazione, ma in forma non esclusiva. Lo stesso filmato puo' essere venduto piu' e piu' volte, anche in contemporanea ed a qualunque cliente ne faccia richiesta. Il costo di tale concessione e' determinato dalla qualita' del filmato, dal suo soggetto e dalla sua durata, ma e' relativamente contenuto e indipendente dall'uso che ne viene fatto.
RM - rights managed: in questo caso l'uso del filmato viene ceduto per impeghi e durate specifiche, il che garantisce all'acquirente dei diritti un'esclusiva temporale e/o settoriale (od anche un'esclusiva assoluta, se pattuita), tale da impedire che lo stesso filmato possa essere impiegato da altri utilizzatori, magari concorrenti, in contemporanea. In questo caso, il costo della cessione dei diritti e' collegato non solo alla qualita' del filmato, al suo soggetto e alla sua durata in minuti e secondi, ma anche e soprattutto all'estensivita' e diffusione dell'uso che ne verra' fatto, ed alla durata temporale di tale utilizzo (giorni, mesi, anni, o senza limiti).

Diritti di utilizzo 

 

filmato 30 secondi - produzione non complessa

diritti RM (rights managed) - utilizzi commerciali / promozionali - diffusione nazionale

TV, broadcast e internet TV, broadcast solo internet (mondo) punto vendita, fiere uso interno, dimostratori
3 mesi 2000 - 2500 1200 - 1400 300 - 400 400 - 450 70 - 120
6 mesi 2300 - 2800 1450 - 1550 400 - 500 450 - 550 150 - 200
1 anno 2400 - 2900 1600 - 1700 500 - 600 550 - 600 200 - 250
5 anni 3200 - 3500 2200 - 2500 700 - 900 700 - 800 300 - 350

 

filmato 30 secondi - produzione non complessa

diritti RM (rights managed) - utilizzi commerciali / promozionali - diffusione locale (o piccole aziende)

TV, broadcast locale solo internet (mondo) punto vendita, fiere uso interno, dimostratori
3 mesi 750 - 900 180 - 250 240 - 270 40 - 70
6 mesi 850 - 950 240 - 300 270 - 330 90 - 120
1 anno 950 - 1050 300 - 350 330 - 350 120 - 150
5 anni 1350 - 1500 420 - 550 420 - 480 180 - 220

 

filmato 25 - 30 minuti 

diritti RM (rights managed) - utilizzi per realizzazione programmi, film, trasmissioni e derivati

usi promozionali - adv senza limiti

4000 - 10000

tv, broadcast

3500 - 5000

altri media, no tv

1000 - 2000

solo web e app

450 - 900

usi aziendali (no adv) presentazione aziendale, riunioni

500 - 600

fiere, convention

650 - 800

siti web, email

500 - 600

usi interni

200 - 300

usi cinematografici inclusione in lungometraggi cine

2500 - 3500

inclusione in produzioni per web

150 - 350

   

 

filmato RF (clip 10" - 20")
produzione non complessa

diritti RF (royalty free) - qualsiasi utilizzo - qualsiasi diffusione

  10 secondi 30 secondi 60 secondi o piu'
HD 200 - 400 300 - 500 350 - 550
TV pal (1024x576) 150 - 250 200 - 300 250 - 350
640x480 60 - 100 80 - 120 100 - 150

 

a) Se sei Socio di TAU Visual e ti occupi di video, puoi chiedere di essere inserito (clicca qui) nell'apposito Gruppo di Lavoro sul video, e partecipare attivamente all'individuazione di problematiche da affrontare e risolvere, e l'elaborazione di documenti professionali in campo video.

b) Se non sei ancora nostro Socio ma sei un professionista (con un suo corretto inquadramento fiscale) che si occupa attivamente di video professionale, puoi presentare domanda di ammissione (essere soci ha un costo annuo pari a 27 centesimi al giorno).


ATTENZIONE: questi testi e questi dati nascono come supporto di lavoro destinato ai Soci dell'Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual.
Sono consultabili liberamente, ma sono coperti da diritto d'autore (c) 2013 TAU Visual e come tali NON SONO RIPRODUCIBILI in nessuna forma.
Puoi liberamente suggerire e condividere il link a questa pagina: www.fotografi.org/videoperatori, ma non puoi estrapolare i dati nel loro insieme o in loro parti, per utilizzarli o pubblicarli altrove.